L'Associazione

L’AIS è nata il 16 aprile 1970 al Policlinico di Milano, per volontà di alcuni medici operanti nell’area dell’urgenza emergenza e di alcune persone particolarmente sensibili, accomunati dalla coscienza della quasi totale mancanza nel nostro Paese di una cultura di pronto soccorso e dall’impegno di modificare tale situazione, e si pone come obiettivo primario l’istituzione di corsi per la preparazione teorica e pratica al soccorso di qualsiasi cittadino, che si venga a trovare in una situazione medica improvvisa, che richieda assistenza immediata.

L’Associazione Italiana Soccorritori è stata costituita poiché si è constatato che la mortalità e la presenza di gravissime lesioni, legate al mancato od intempestivo intervento di pronto soccorso nell’immediato periodo seguente all’incidente o all’evento patologico acuto, prima dell’arrivo dei soccorsi attrezzati, sono molto elevate.

Molte persone muoiono per difficoltà respiratorie, per emorragie gravi non arrestate, per essere stati posti in una posizione scorretta, oppure perché il soccorritore improvvisato, non conoscendo quegli atti che possono salvare, non rinuncia tuttavia a praticarne altri che, se pur animati da volontà di far bene, non fanno che peggiorare la situazione.

L’Ente pubblico patrocinatore, obbligatorio per statuto, al momento della sua istituzione è stata la Provincia di Milano.

L’Associazione non ha fini di lucro e i soci ed i responsabili svolgono la loro opera senza alcun compenso e in maniera del tutto volontaria. E’ previsto il pagamento per i medici docenti e per la collaborazione part time della segretaria.

Nei primi anni i promotori hanno provveduto a dotarsi di materiale creato appositamente allo scopo della didattica semplice ed alla portata di tutti, per cui è stato preparato un manuale (a cura di Bossi, Damia e Sinigaglia), ripetutamente aggiornato nel corso delle varie edizioni che ha raggiunto oggi la diffusione di oltre 150.000 copie. Il manuale viene utilizzato esclusivamente per i corsi AIS, non può essere venduto al pubblico, pertanto ad ogni manuale corrisponde un cittadino che ha partecipato ad un corso AIS.

I corsi, tenuti da personale medico (chirurghi e anestesisti-rianimatori) appositamente addestrato alla didattica, si svolgono in 4 settimane con 8 lezioni, due lezioni di due ore ciascuna per settimana, e prevedono un esame finale di tipo teorico e con prove pratiche (posizioni e trasporto, respirazione artificiale e massaggio cardiaco esterno su manichini simulatori), superato il quale viene rilasciato il diploma e la tessera di socio, che potrà essere rinnovata annualmente.

Negli anni successivi alla sua fondazione, l’AIS ha trovato in diverse regioni italiane sostenitori e volontari, che hanno creato sezioni autonome, che a livello locale hanno proseguito l’opera di diffusione capillare delle nozioni di pronto soccorso e rianimazione, così come fatto a Milano.

Attualmente sul territorio nazionale sono presenti così una cinquantina di sezioni AIS, che eseguono corsi di pronto soccorso per la popolazione utilizzando il medesimo manuale didattico, con la medesima tipologia e metodo e che sono coordinate dalla Sezione di Milano che funge da Segreteria Nazionale.

La Segreteria Nazionale tiene l’archivio generale di tutti i soci nazionali (attualmente più di 40.000), vista tutti i diplomi di soccorritore delle altre sezioni, rinnova tutte le tessere dei soci e si occupa di mantenere i contatti con le sezioni, di rinnovare e aggiornare il manuale e di fornire il materiale didattico, organizza annualmente il Consiglio Nazionale e l’Assemblea dei soci.

La Sezione di Milano e la Segreteria Nazionale sono situate, dalla fondazione dell’AIS, presso l’U.O. di Chirurgia Generale ad Indirizzo d’urgenza del Policlinico Ospedale Maggiore, Mangiagalli Regina Elena, Fondazione IRCCS.

Sono ospitate da sempre dall’Ospedale in un locale al primo piano sopra il Pronto Soccorso del Padiglione Guardia Accettazione.

A Milano, fino ad un recente passato, sono stati diplomati soccorritori tutti i vigili urbani del Comune di Milano, i vigili del fuoco, i volontari delle ambulanze, che hanno seguito presso l’AIS il corso base, vale a dire tutte quelle persone che erano maggiormente a contatto con le problematiche del soccorso. Inoltre a tutt’oggi si sono diplomati soccorritori diverse migliaia di semplici cittadini.

I corsi vengono tenuti in orari serali in Policlinico, nell’aula del Padiglione Sacco, gentilmente messaci a disposizione da molti anni dall’Ospedale.





Il Presidente della Sezione AIS di Milano

Dr.Claudio Ronzani