<-- Precedente (pag. 1) - pagina 2 - Successiva (pag. 3) -->

Art. 7: il patrimonio dell’Associazione è costituito:

1) dalle quote associative

2) dalle rendite del proprio patrimonio

3) da elargizioni ricevute da benefattori

4) da contributi ed elargizioni straordinarie da parte di Enti Pubblici o Privati

5) da donazioni, liberalità e lasciti testamentari disposti a favore dell’Associazione con specifica destinazione per costituire iniziative sociali, assistenziali e educative.

Art.8: gli esercizi sociali si chiuderanno al 31 dicembre di ogni anno solare.


CAPO 4 - ASSEMBLEA DEI SOCI

Art. 9: l'Assemblea è costituita dai soci che figurano iscritti nei registri dell’Associazione e sono in regola con il pagamento della quota associativa. Essa è convocata in Milano anche fuori della sede sociale in via ordinaria per l’approvazione del Bilancio Consuntivo e Preventivo, entro il mese di aprile successivo all’anno di esercizio, ed in via straordinaria ogni qual volta il Consiglio Direttivo lo giudichi opportuno o ne sia fatta domanda, motivata, da almeno un decimo dei soci La convocazione dell’Assemblea si fa mediante posta, telefonica, fax, telegrafica o mediante avviso da esporre nella sede sociale almeno trenta giorni prima della data scelta, o mediante qualunque altra forma deliberata dal Consiglio e deve contenere l’ordine del giorno degli oggetti da trattarsi.

Art.10: l'Assemblea :

1) approva il Bilancio Preventivo ed il Bilancio Consuntivo che saranno accompagnati dalle relazioni del consiglio Direttivo e dei Revisori dei conti sui bilanci stessi .

2) nomina i membri del Consiglio Direttivo ed i Revisori

3) delibera sopra tutti gli argomenti che vengono ad essa sottoposti dal Consiglio Direttivo , o da almeno un decimo dei soci , cinque giorni prima della convocazione dell’Assemblea .


Art.11: l’Assemblea è presieduta dal Presidente dell'Associazione assistito dal segretario ed in mancanza dal Vice Presidente, in mancanza di entrambi, l'Assemblea nomina il suo Presidente.

Ogni socio in regola con il pagamento della quota associativa ha diritto ad un voto e può farsi rappresentare da un altro socio munito di regolare delega, ogni socio non può essere portatore di più di due deleghe.

L'Assemblea sia ordinaria sia straordinaria, è legalmente costituita quando sia presente anche per delega o per corrispondenza la metà almeno dei soci iscritti nel registro dell'Associazione ed in regola con il pagamento della quota associativa.

Non essendo valida l'Assemblea in prima convocazione, per mancanza del numero legale, essa sarà convocata in seconda convocazione e potrà validamente deliberare sugli oggetti posti all'Ordine del giorno qualunque sia il numero dei soci intervenuti.

Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio ed in quelle che riguardano le loro responsabilità, i membri del consiglio direttivo non hanno diritto di voto.

Spetta al Presidente dell'Assemblea constatare la regolarità delle deleghe ed in genere il diritto di intervenire all'Assemblea.

Sugli argomenti di pertinenza dell'Assemblea straordinaria, la votazione può avvenire anche per corrispondenza. Le deliberazioni si fanno constatare da verbali firmati dal Presidente, dal segretario e dai revisori presenti.

Le deliberazioni si prendono a maggioranza assoluta dei voti.


<-- Precedente (pag. 1) - pagina 2 - Successiva (pag. 3) -->